IL PERO

STORIA - TRATTAMENTI - POTATURA - INNAFFIAMENTO - CONCIMAZIONE

STORIA - La pera è il frutto dell'albero del pero, il cui nome scientifico è Pyrus communis: il frutto della pera fa parte della famiglia delle Rosacee. Questo tipo di frutta fresca può assumere diverse forme, ed essere di diversa grandezza, sapore e colore, a seconda delle varietà di pera coltivate.La pera è un frutto apprezzato per la sua fragranza e succosità: il frutto del pero è ricoperto da una buccia che può assumere diversi colori, dal verde al giallo, al rosso, fino al marrone.
La caratteristica che distingue il vero frutto della pera è che quest'ultimo è il risultato derivante dalla fecondazione del fiore; nel pero quindi il  frutto sarebbe la parte centrale (torsolo), cioè quello che deriva dalla fecondazione, e non il ricettacolo fiorale che gli cresce attorno (polpa della pera): la massa predominante della pera, quella che comunemente noi siamo abituati a mangiare e a considerare come parte edibile, in realtà dunque non è il vero frutto dell'omonimo albero di pero.
Con circa 30-35 calorie per etto, le pere sono considerate una tipologia di frutta fresca poco calorica: la pera è infatti composta per l'84% di acqua; a livello nutritivo, la pera è ricca di zuccheri semplici (quale il fruttosio), in grado di aiutare l'organismo durante periodi di spossatezza, di vitamine (vitamina A, vitamine B1, B2, B3, B5 e B6, vitamina C, D, K e J) e di sali minerali (potassio, sodio, fosforo, ferro, magnesio, fluoro, calcio e una percentuale minima di zinco e rame).